Un cucciolo di Pastore Thailandese ha aspettato per quattro anni che i suoi padroni andassero a riprenderlo

ANIMALE

Alcune storie hanno dell’incredibile eppure, per quanto assurde, sono reali! Un cucciolo di Pastore Thailandese ha aspettato per ben quattro lunghi anni i suoi padroni sul ciglio di una strada. Lì il piccolo si era smarrito, ma non ha mai smesso di sperare.

Leo è il nome che è stato dato al cane da una donna che passando per quella strada, ha visto il cucciolo in cattive condizioni. Infatti il cane era malnutrito e molto probabilmente anche malato. La donna così ha deciso così di prendere l’animale e di e portalo con sé. Purtroppo però il cane, era molto legato a quel posto, e ogni volta che la donna provava a portarlo via, lui tornava sempre li.

Doveva esser per forza successo qualcosa al piccolo Leo per farlo tenere ancorato lì. Così la ragazza, avendo capito che il cucciolo non se ne sarebbe andato dal ciglio della strada, ha iniziato a portagli il cibo sul posto. Inoltre incuriosita dalla questione, ha iniziato a chiedere ai passanti se conoscessero la storia di quell’animale.

Alcuni abitanti della zona infatti, le hanno raccontato che quel cucciolo viveva sul ciglio della strada da ormai quattro anni. Molto probabilmente era stato abbandonato. Forse era semplicemente scappato. Di sicuro però non aveva mai perso la speranza che i padroni potessero ritrovarlo e portarlo via da quel posto.

La donna, commossa dal racconto, ha deciso di condividere la storia di Leo sui social. La fortuna ha voluto che la vecchia famiglia del cane vedesse il post. Infatti questa, contattò subito la ragazza per poter essere guidata sul posto in cui si trovava il cucciolo. Il suo vero nome, tra l’altro, era Bonbon.

La famiglia ha raccontato che il cane era scappato dall’auto durante un’uscita. Lo avevano cercato in lungo e in largo, ma non avendolo trovato da nessuna parte, credevano fosse morto. Avevano perso ogni speranza. Cosa che invece non aveva fatto il piccolo Bonbon, che alla fine si è ricongiunto con i suoi cari!

Vota articolo
Condividere con gli amici